Tour Giornaliero: Il Salento in un giorno

Partenza da:  Porto Cesareo

Orario di inizio: 09:00

Durata: 10 ore

Rientro previsto: 19:00

Numero minimo di persone: 3

Partenza da:

Prezzo a partire da: € 60 / persona

Prezzo a partire da: Contattarci per gruppi numerosi

Un viaggio alla scoperta del Salento, attraverso le località più suggestive: da Galatina a Otranto, passando per Leuca, fino a Gallipoli.

GALATINA

Situata a 20 km a sud di Lecce, Galatina svela uno splendore artistico: dalle tre porte della città vecchia, Porta Luce, Porta Nuova e Porta dei Cappuccini, si diramano le stradine del centro storico. Ad introdurre alle meraviglie del borgo antico, c’è la “lampada senza luce”, che accoglie il visitatore che s’accinge a imboccare la via che porta l’attuale sede del Comune, Palazzo Orsini.

Da qui, portici e palazzi settecenteschi abbelliti da imponenti portali e balconi brulicano fino a placarsi davanti alla maestosa Basilica Orsiniana di Santa Caterina d’Alessandria, vero scrigno di tesori della fede.

OTRANTO

Situata sul litorale adriatico della penisola salentina, Otranto è posizionata nel tratto di costa più orientale d’Italia, su uno sperone roccioso a picco sul mare.

Il viaggio inizia percorrendo il Lungomare degli Eroi, ai piedi del borgo antico. Superato il monumento dedicato ai Martiri, si scendono le scale e, attraversando Porta Alfonsina, si entra nella città vecchia dove meritano una sosta il castello aragonese, roccaforte difensiva della città, oggi scrigno di cultura e conoscenza che brulica di eventi e mostre di carattere internazionale; la cattedrale con il prezioso pavimento musivo e le reliquie degli 800 Martiri. Fuori dal centro abitato ci si lascia incantare dal laghetto verde, situato tra le collinette color corallo della cava di bauxite, mentre il maestoso faro di Punta Palascìa domina sul mare ed è uno dei cinque fari del Mar Mediterraneo tutelati dalla Commissione Europea.

GALLIPOLI

Città Bella è il significato del nome di Gallipoli, città di mare adagiata come un miraggio sulla costa ionica. Il borgo antico, arroccato su un’isola di origine calcarea, è collegato alla terraferma e alla città nuova da un ponte. La città vecchia sembra annunciarsi con la Fontana greca, mentre alle sue spalle, tra il dondolio delle paranze nel mare si affacciano il Santuario di Santa Maria del Canneto e la Cappella di Santa Cristina, protettrice della città, santa prediletta degli uomini del mare. Da non perdere la Cattedrale di Sant'Agata, uno dei migliori esempi di barocco nel Salento e tra le altre chiese, una visita alla chiesa di Santa Maria della Purità con all' interno alcune opere di Luca Giordano. Posizionato all'ingresso della città vechia, il monumento più caratteristico è il magnifico Castello Angioino, totalmente circondato dal mare, attualmente aperto al pubblico per visite alle strutture e di sovente ospita eventi e mostre. Inoltre un tuffo nel passato, con il fascino misterioso dei frantoi ipogei, quando Gallipoli era capitale mondiale dell’olio lampante.

SANTA MARIA DI LEUCA

Si conclude con l'abbraccio del mar Ionio e Adriatico che si mescolano a Santa Maria di Leuca, estremo lembo del Salento.

Domina tutta dall’alto la bella Leuca, che mostra il suo orizzonte fatto di candide rocce calcaree.

Sul lungomare si succedono le eleganti dimore signorili e ville liberty, con i fregi azzurri di Villa Episcopo, le stravaganze moresche di Villa Daniele e le fantasie di Villa La Meridiana. Ai piedi del faro, nella punta estrema della penisola salentina, a 102 metri sopra il livello del mare, si guarda verso l’orizzonte e qui c’è la Basilica di Santa Maria de finibus Terrae, caratteristico luogo di devozione a picco sul mare.