Alberobello

Comune in provincia di Bari, al centro della Valle d'Itria e della Terra dei Trulli, questo piccolo angolo delle Murge è caratteristico per le sue abitazioni denominate appunto, trulli.

La storia di questi edifici nasce in tempi molto lontani, quando ai contadini imposero di edificare a secco, dovendo utilizzare quindi solo pietre. Trovarono pertanto, nella forma rotonda con tetto a cupola autoportante, composto di cerchi di pietre sovrapposte, la configurazione migliore.

trulli Alberobello Puglia valle d'itria© Pak Shilla. Tutti i diritti riservati.

I tetti furono poi abbelliti con pinnacoli decorativi, ispirati a motivi spirituali, simbolici e mistici.

Caratterizzata da un intero quartiere di trulli, la sua importanza storica e l'unicità architettonica, è stata dichiarata patrimonio dell'UNESCO.

Essendo molto piccolo, il borgo può essere visitato a piedi, districandosi nelle strettissime stradine che lo compongono e godendo di tutte le bellezze che gli appartengono.

Passeggiando scoprirete un mondo quasi magico e fiabesco, dove il colore bianco fa da padrone e dove trulli di ogni dimensione si susseguono alternandosi a negozietti di souvenir, ristoranti e locali.

I luoghi che maggiormente meritano attenzione sono il Rione Monti e il Rione Aia Piccola.

Il Rione Monti a sud della città, ospita l'affascinante Chiesa di Sant'Antonio a forma di trullo, risalente al 1927. Qui, via Monte Nero e via Monte Pasubio sorgono i trulli più antichi, fra cui il trullo Siamese.

Una delle tappe irrinunciabili è Casa Pezzolla, un vero e proprio museo, costituito da 15 trulli riconosciuti dall'UNESCO, quale patrimonio artistico d'interesse mondiale. E' pensato come contenitore di attrezzi, reperti e testimonianze relative alla storia, alle tradizioni e al folklore.

Da non perdere sono inoltre, il Trullo Sovrano ad Aia Piccola, l'unico trullo su due piani e la Basilica D'amore.

I Trulli Siamesi, due trulli uniti sulla sommità, con ingressi su due strade diverse.

Il Belvedere di Alberobello, splendida balconata sul centro storico del Rione Monti.

Girando tra le botteghe non potrete fare a meno di una pausa nei trulli adibiti a ristorante, per gustare della tavola fra le più variegate d'Europa, e dei prodotti tipici locali come le cime di rapa e la burrata pugliese.

Per chi volesse soggiornare più giorni invece, può alloggiare anche nei trulli delle campagne circostanti, tra muretti a secco ed ulivi e godere della pace e della tranquillità che la campagna offre.

Infine, ci si può spostare nelle vicine città come Polignano a Mare, Monopoli e Castellana Grotte per scoprire le bellezze di questi posti e godere del bellissimo mare di queste zone.

Come arrivare ad Alberobello:

In Aereo:

In treno:

Raggiungere le stazioni di Bari o Brindisi e da li proseguire con le Ferrovie Sud Est

In Auto:

  • Da Bari: Imboccare la SS16 direzione Brindisi all’altezza di Monopoli svoltare per Alberobello (SP113).
  • Da Brindisi: Imboccare la SS379 direzione Bari, uscita Fasano proseguire per Locorotondo e subito dopo per Alberobello.
  • Da Lecce: Imboccare la SS613 direzione Brindisi preoseguire senza svoltare (100km) sulla SS379 da li seguire le indicazioni qui sopra.

Come muoversi ad Alberobello:

il Paese è molto piccolo ed è possibile muoversi anche a piedi o in bicicletta, una buona alternativa è noleggiare un auto per poter visitare tutta la Valle d’Itria o usufruire del comodo servizio NCC.

Dove andare da Alberobello:

Ostuni: 33km

Lecce: 126km

Gallipoli: 152km

Otranto: 160km

Image: 2018-05/banner-alberobello.jpg

Galleria

Simboli trulli © Pululante. Tutti i diritti riservati.
Alberobello Centro © Joan Nova. Tutti i diritti riservati.
Vista Alberobello © Joan Nova. Tutti i diritti riservati.
Trullo Pizzeria Alberobello © Arwen. Tutti i diritti riservati.
Gadget trullo © Pak Shilla. Tutti i diritti riservati.
Stradine Alberobello © Pak Shilla. Tutti i diritti riservati.
Gadget trulli in miniatura © Sabrina Campagna. Tutti i diritti riservati.